Dal 9 agosto le assegnazioni in specialità: 402 nuovi pneumologi

Per le 50 specializzazioni previste per quest’anno, per un totale complessivo di 18.847 contratti di formazione medica, si va da appena 4 posti per la “Medicina Termale”, da svolgere solamente presso l’Università de “La Sapienza” di Roma, ai 2.052 per “Anestesia, Rianimazione e Terapia intensiva e del dolore” previsti per le 39 Università italiane accreditate. Ogni candidato può scegliere da una a tutte le cinquanta tipologie di Scuola e la relativa sede, secondo l’ordine di preferenza “tipologia – sede”. In caso di non effettuazione della/e scelta/e il candidato decade dal concorso in modo definitivo. Lunedì 9 agosto 2021, sempre su Universitaly, verrà comunicata l’assegnazione definitiva: ogni candidato dovrà immatricolarsi alla Scuola dal 10 al 20 agosto prossimi. Dal 31 agosto si apriranno le fasi successive con eventuali scorrimenti, posti che vengono rimessi in gioco fra i candidati che hanno dato almeno una preferenza, accedendo tramite una specifica piattaforma su Universitaly. Sempre con apposito decreto ministeriale verranno comunicati i posti disponibili.

Per quanto riguarda la specialità di “Pneumologia” (malattie dell’apparato respiratorio) da segnalare le 402 borse di studio delle quali 262 previsti dai contratti con fondi statali, 112 con fondi del Piano Nazionale di Resistenza e Resilienza (P.N.R.R.) e 27 con contratti regionali (4 della Regione Lombardia), oltre ad 1 solo da parte di enti pubblici o privati presso l’Università Statale di Milano. La Statale di Milano si trova in testa con le assegnazioni per la “Pneumologia”, 32 in totale, seguita da Pavia con 13, mentre la “Milano Bicocca” ne ha avuto assegnati 11. Per la “Chirurgia toracica” 99 le borse di studio previste: in Lombardia la Statale di Milano ne ha avuto assegnate 10, per Insubria e San Raffaele 2 ciascuna. Per la specialità “Allergologia e immunologia clinica” 116 i contratti di formazione previsti: in Lombardia la Statale ne ha avuto assegnati 9, mentre 2 contratti sono previsti per la le Università di Pavia e San Raffaele, 1 soltanto per la “Humanitas University”. Per la specialità di “Otorinolaringoiatria” sono previsti 214 contratti: la Statale di Milano ne ha avuto assegnati 12, l’Insubria 9, Pavia 6 , il San Raffaele 5 e l’Humanitas 3. 

RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore dell'articolo: Mimmo Pirracchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *