Stato di emergenza: proroga al 31 dicembre

Con l’ultimo decreto legge del 23 luglio 2021, n. 105 “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”, pubblicato sulla gazzetta Ufficiale n. 175 del 23 luglio 2021 ed entrato immediatamente in vigore, lo stato di emergenza sanitaria, già dichiarato con deliberazione del Consiglio dei Ministri il 31 gennaio 2020, prorogato con successive deliberazioni del 29 luglio e del 7 ottobre 2020, del 13 gennaio e del 21 marzo 2021, viene prorogato fino al 31 dicembre di quest’anno.

Cambiano soprattutto i criteri di assegnazione delle Regioni e delle Province Autonome nelle aree “bianca”, “gialla” e “rossa” e, dal 6 agosto, il possesso della certificazione verde o “green pass” diventa indispensabile per accedere in vari locali e diverse attività, compresi anche i concorsi pubblici. Intanto dal primo agosto i parametri principali per l’assegnazione delle aree saranno il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti con Covid-19 e quella dei posti letto in terapia intensiva per pazienti con Covid-19; senza questa variazione diverse Regioni da lunedì 26 luglio passerebbero ad “area gialla” con tutte le conseguenze relative. 

RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore dell'articolo: Mimmo Pirracchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *