Croce Rossa e Mezzaluna Rossa: 8 maggio la giornata mondiale

A ricordo della nascita di Jean-Henry Dunant, avvenuta a Ginevra l’8 maggio 1828, si celebra oggi la “Giornata mondiale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa”. A Dunant nel 1901 venne assegnato il premio Nobel per la pace per il proprio impegno umanitario, nato sul campo di battaglia di Solferino nel giugno del 1859, dove si scontrarono, per l’indipendenza dell’Italia, le truppe dell’allora Regno di Sardegna e la Francia di Napoleone III da una parte e gli austriaci dall’altra parte.Una battaglia molto cruenta per l’epoca con 9.000 morti e 40.000 feriti fra i due schieramenti.

Da quella prima esperienza nacque l’idea della Croce Rossa Internazionale con sede a Ginevra, al quale, nel 1986, è stato aggiunto il nome di Mezzaluna Rossa Internazionale coinvolgendo il mondo islamico, mentre nello Stato di Israele viene utilizzata la stella di David. La Croce Rossa Italiana è stata fondata nel 1864, retta attualmente dal presidente avvocato Francesco Rocca, il quale ha voluto ricordare questo momento di festa dedicato ai 98 milioni di volontari impegnati in tutto il mondo ed ai 150 mila presenti in Italia, costantemente presenti per aiutare chi soffre, nonché i 19 volontari della Mezzaluna Rossa siriana rimasti uccisi durante il conflitto che da più di due anni si sta consumando nel paese del Medio Oriente.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore dell'articolo: Mimmo Pirracchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *