Sardegna verso il coprifuoco con porti ed aeroporti chiusi

Dopo i “coprifuoco” che diverse regioni, Lombardia, Lazio, Campania e Piemonte stanno adottando in questi giorni, il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, potrebbe entro la fine di questa settimana, emanare una nuova ordinanza che imporrebbe la chiusura di diverse attività commerciali ma, soprattutto, la chiusura dei porti e degli aeroporti dell’isola. L’innalzamento della curva dei contagi negli ultimi giorni, con un numero considerevole di ricoverati nelle terapie intensive, oltre agli oltre 3.500 contagiati in isolamento domiciliare, potrebbe spingere ad emanare il “coprifuoco”. Il precedente provvedimento, assunto sempre dal presidente, che obbligava qualunque viaggiatore sbarcato in terra sarda a sottoporsi al test ai fini della positività o meno al Copvid-19, era stato avversato dal Governo come incostituzionale ed il Tar ne aveva sospeso l’efficacia per violazione dell’articolo 16 della Costituzione. La Sardegna che, nei mesi passati sembrava essere regione “covid free”, sta adesso riscoprendo, dall’estate appena terminata, la propria vulnerabilità col rischio concreto di compromettere la tenuta del sistema sanitario regionale. 

RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore dell'articolo: Mimmo Pirracchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *