Continua la corsa vaccini: domani stop mascherine all’aperto

Dopo la conferma dell’indicazione data dal Comitato tecnico-scientifico, il ministero della Salute fa cadere l’obbligo dei dispositivi di protezione personale (mascherine) all’aperto a partire da lunedì 28 giugno prossimo in considerazione del fatto che l’Italia si troverà tutta in “area bianca”, compresa sicuramente anche l’ultima Regione, la Valle d’Aosta, attualmente in “area gialla”. Rimane l’obbligo di portare con sè sempre la mascherina per poterla indossare nei luoghi a rischio di assembramento come mezzi di trasporto e luoghi chiusi, nei mercati ed alle fiere oppure in caso di code od infine quando manca il distanziamento sociale. La decisione risulta sia stata presa in considerazione delle vaccinazioni che hanno raggiunto un numero considerevole di cittadini (circa il 53%) ai quali risulta somministrata anche la seconda dose (circa il 27%). Attualmente nel resto d’Europa la Francia e la Polonia da qualche settimana hanno reso non obbligatorio l’uso delle mascherine all’aperto; da sabato 26 giugno si aggiungerà la Spagna, mentre il Belgio lo ha previsto soltanto per la capitale Bruxelles ma non per il resto del Paese.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore dell'articolo: Mimmo Pirracchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *