Allarme afa: focus su 27 città nell’era del post Covid

Ben 27 città italiane saranno sotto controllo dall’1 giugno al 17 settembre nell’ambito del “Sistema operativo nazionale di previsione e prevenzione degli effetti del caldo sulla salute” anche in relazione all’epidemia di Covid-19.

Il sistema, attivo dal 2004, è dislocato quest’anno nelle seguenti città. Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona, Viterbo.

Il Ministero del, Salute, nell’area http://www.salute.gov.it/caldo, da lunedì al venerdì pubblicherà i “bollettini delle ondate di calore” in Italia. Quattro i livelli previsti secondo il sistema HHWWS (Heat Health Warming Systems): livello 0 nessun rischio, livello 1 pre-allerta, livello 2 temperature elevate con probabile effetti negativi, livello 3 ondata di calore con rischi per 3 o più giorni. Recenti studi hanno rilevato “una minore tolleranza al caldo delle persone che hanno sviluppato una sindrome post Covid (long-term COVID-19),caratterizzata, anche a distanza di mesi dall’infezione, da sintomi quali difficoltà di respiro e tosse, o altri disturbi come palpitazioni, debolezza, febbre, disturbi del sonno, vertigini, delirium (nelle persone anziane), difficoltà di concentrazione, disturbi gastrointestinali, ansia e depressione.ù

RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore dell'articolo: Mimmo Pirracchio

1 commento su “Allarme afa: focus su 27 città nell’era del post Covid

    Discover More

    (20 Luglio 2021 - 18:47)

    Hello there, just became alert to your blog through Google, and found that it is truly informative. I am gonna watch out for brussels. I’ll be grateful if you continue this in future. Lots of people will be benefited from your writing. Cheers!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *